Verso il Capitolo Generale 2022/1

22
Giu

In questi giorni ormai prossimi all’apertura del Capitolo Generale (ricordiamo che sarà il 10 luglio a Breganze – VI), proporremo alcuni spunti sui desideri che alcune sorelle capitolari ci hanno consegnato.
Il primo contributo proposto sarà quello di sr. Licinia Faresin, già madre generale in passato, che nel prossimo capitolo sarà “l’unica della sua età” riprendendo proprio le sue parole.
Condividere i propri desideri significa chiamarli per nome prima di tutto, quindi individuarli, ma anche sceglierli perché i nostri cuori sono sempre abitati da molti desideri e non tutti si possono consegnare sempre e a tutti. La scelta però di condividerli significa molte cose: per chi li esprime vuol dire lasciarsi ascoltare (leggere in questo caso), ma per chi li accoglie diventa l’occasione di essere com-partecipi di questi desideri… In fondo, tutti sono radicati nel grande desiderio di conformarci sempre più al volere di Dio. 

Se è un dato di verità che tutte abbiamo ricevuto lo stesso carisma e che unico è lo Spirito che ci anima, per la vita della nostra Famiglia religiosa,  desidero che nel tempo del Capitolo che vivremo insieme “sul monte”,  io possa sentire e apprezzare come ricchezza le diverse intuizioni che non mancheranno.

E così desidero e spero di poter trovare considerazione e accoglienza – io che sono unica della mia età – anche per le mie intuizioni di futuro, per le esperienze fin qui vissute, per il mio amore appassionato alla Congregazione nata dalla ven. Giovanna e la sofferta passione per la Chiesa oggi.

In questo mondo gravato da immensi drammi, ingiustizie ed errori, spero che il carisma di un servizio evangelico, concreto  e teologicamente motivato, alla salvezza e santificazione della donna possa trovare in Capitolo il coraggio di una vera e non vendicativa revisione di vari aspetti del nostro stile di vita, affinché carità fraterna, spirito di comunione e gioia accrescano la credibilità dei valori che proponiamo.

Desidero che il servizio di dialogo e discernimento ci trovi concordi nel confermare, sostenere, rinnovare e incoraggiare le comunità, in modo che ognuna possa offrire il suo servizio carismatico nelle diverse condizioni dell’ambiente e della Chiesa locale in cui si trova, non in forma anonima, ma con le dovute relazioni e i conseguenti accordi.

Fra queste diverse linee di presenza delle nostre comunità, desidero che sia considerata la prospettiva di rinnovamento della missione orsolina in collaborazione, dove sia possibile e opportuno, tra nostra Comunità religiosa e laiche/i Kar.in.

Ogni capitolare sa che migliori condizioni di vita passano necessariamente per la via percorsa da Gesù e conosce per esperienza quanto è importante aiutare e accompagnare con rispetto e tenerezza le persone, cioè le nostre sorelle, nei passi necessari.

Sarà arduo il discernimento nello Spirito per essere vero. Spero di trovarmi in assemblea e in gruppi di lavoro dove lo Spirito, che certo ogni giorno invocheremo e sarà presente anche per le tante preghiere che ci accompagneranno, mi trovi libera e docile, in compagnia di sorelle che pure lo siano, senza influenza di gruppi di pressione.

Desideri e grandi speranze che affido anche all’intercessione della Venerabile Giovanna.

sr. Licinia Faresin

Leave a Comment