In Italia

Nel pomeriggio di sabato 13 giugno 2016, la festa del S. Cuore di Maria e della Fraternità ha avuto il suo momento culminante nella preghiera durante la quale ogni comunità ha consegnato il proprio progetto presentandolo attraverso un segno.
La preghiera è stata scandita sui tre momenti suggeriti dalla Lettera ai consacrati: innanzitutto un fare memoria delle proprie radici rileggendo alcuni passi degli scritti di M. Giovanna e di Luigia Viero, che hanno segnato la nostra storia iniziale.
Il momento centrale della preghiera è stato quello che ha coinvolto ogni comunità, che è stata chiamata dalla Madre e presentata da sr. Laura (v. foto a sn).
Ciascuna ha risposto portando il frutto del proprio lavoro di quest’anno: la revisione del progetto alla luce di Evangelii Gaudium e l’ha rappresentato attraverso un sengo che esprimesse il proprio essere, il proprio impegno, la propria speranza.
Un momento di bella e significativa creatività nello Spirito!

Si inizia con CASA MADRE

CUOR DI MARIA (Schio)

EMMAUS (Locara)

MATER DEI (Pressana)

MATER MISERICORDIAE (Zandobbio)

VISITAZIONE (Prato)

INCARNAZIONE (Roma)

BEATITUDINI (Monterotondo)

RUT (Caserta)

ANCILLA DOMINI (Crotone)

CONFORTO (Volta Redonda)

BETANIA (Cachoeiro)

EPIFANIA (Roraima)

JUBILAR (Beira)

ESPERANCA (Dondo)

Con tutti i nostri sogni benediciamo il Signore per abbracciare il futuro con speranza.
Benedici o Signore la nostra Famiglia religiosa: donale mente e cuore aperti per essere segno profetico nel mondo d’oggi.