Look up a Enego: con i piedi in cielo!

15
Giu

Anna Ludovici è una delle laiche di Monterotondo (Roma) che hanno partecipato alle diverse iniziative promosse con il progetto Interreg “Look Up” a Enego (VI) durante la festa del Sacro Cuore di Maria per festeggiare la fraternità delle Suore Orsoline del Sacro Cuore di Maria. Il 12 e 13 giugno scorsi sono state molte le persone che hanno condiviso uno o più momenti proposti: dalla camminata spirituale per inaugurare un nuovo tratto di Romea Strata, al concerto con Maria Teresa Milano su alcune figure femminili molto rilevanti, alla presentazione della nuova biografia di Giovanna Meneghini allo spettacolo teatrale proposto da Stefania Carlesso.

Ecco la testimonianza di Anna:

Il sole cocente, la salita, il sasso puntiglioso, la radice che sbuca dal terreno, il sottobosco discreto: cammini, sudi, e sbricioli qualche parola, in attesa di riprendere fiato. Ogni tanto incontri una radura creata dall’uragano, l’albero che giace a terra, il rigoglio possente della vegetazione ti ricorda però che tutto rinasce, trasformandosi in speranza, forza e lungimiranza. Vi è qualcosa di Giovanna in ogni passo: la tenacia, la fatica, la perseveranza nell’incedere, il guardare il compagno di viaggio che ti affianca, di cui magari non conosci neanche il nome, ma che senti fratello di cammino. Giovanna sa bene quanto costi la fatica della vita, ma sa insegnare altrettanto bene che non vi è stanchezza che non sia ripagata da quell’alito di vento che solo l’Amore può donare. Sabato 12 giugno 2021, il Colle dei Meneghini apparteneva a ciascuno di noi: avremmo potuto affiancare il nostro cognome, senza timore, perché quel Colle è simbolo di partenza ed arrivo, di fatica e sollievo, di timore e speranza, nella vita di tutti noi. Io sono salita sul Colle di Giovanna, di Anna, di Federica, di Bruna….in ogni zolla c’era il nostro nome, la nostra fatica di vivere, la nostra gioia nel saperci progetto di Dio. Nessuno sa cosa ci sia dietro i tornanti che ci accompagnano durante la nostra esistenza, ma quel peregrinare tra i luoghi d’origine di Giovanna ha permesso ai nostri piedi di essere ben ancorati al cielo, di sentirci creature libere ed amate, di camminare mano nella mano con una donna che sa guardare dentro gli eventi, ascoltare la voce di Dio e farsi guidare da quell’Eterno Amore che tutto trasforma.

Anna Ludovici, gruppo Am.Or, Monterotondo

One Comment

  1. Paola
    21 Giu 2021 23:29:12 Rispondi

    Grazie Anna. Leggo solo ora la tua testimonianza sulla passeggiata ad Enego. Camminare mano nella mano con madre Giovanna sui luoghi dove lei è vissuta…che la forza di questa esperienza giunga attraverso te a tutte noi, del gruppo di Monterotondo e non solo, che non eravamo presenti. Che sia energia pura per alimentare tanti tanti incontri futuri.

Leave a Comment