Rinnovare i voti nel 2021: l’esperienza di ir. Ianessa

15
Gen

Con gioia condividiamo la testimonianza di ir. Ianessa, suora juniores brasiliana, che ha rinnovato i voti lo scorso 6 gennaio nella comunità di Volta Redonda.

Qui trovate la versione in portoghese.

È una grande gioia e grazia di Dio che le due Comunità del Brasile siano insieme per celebrare l’Epifania del Signore e la mia rinnovazione dei voti. Nel periodo pandemico del Covid-19, in cui il mondo subisce perdite significative, condividere momenti di sororitá, comunione e preghiera sta arricchendo il nostro essere come segni di speranza mentre torniamo a casa.

Il 5 gennaio ci è stato offerto un ritiro che aveva come figura centrale San Giuseppe, nostro intercessore e patrono. Pregare san Giuseppe è contemplare il Mistero dell’Incarnazione, di un Dio che diventa bambino e ha bisogno di cure e protezione. Nello stesso giorno, pur essendo presenti in tre continenti diversi, è stato possibile incontrare tutte le suore della nostra Congregazione, grazie alle risorse tecnologiche, realizzando il sogno della nostra fondatrice: “avere un cuore grande capace di abbracciare il mondo”.

Nel rinnovare i voti ho sentito forte la presenza del nostro Amato Gesù che diceva al mio cuore: “Io Sono, non avere paura, coraggio!” e le preghiere di ogni comunità per essere fedele. In questo momento era chiaro il richiamo di Giovanna: “Chi tutto lascia, tutto trova; cioè, chi lascia ricchezze, onori e piaceri trova Gesù e in Gesù riacquista ogni ricchezza, ogni gloria, ogni gaudio”.

Vivere questi momenti mi ha fatto sentire che rinnovare i miei voti è dare un sì ogni giorno e rinunciare a tutto ciò che desidero e mi piace. Con la testimonianza e l’aiuto di ogni sorella sperimento gradualmente il nostro Carisma, di servire con amore e gioia, assumendo i sentimenti di mitezza e umiltà come ci chiede tanto Madre Giovanna, anche quando tutto sembra remare contro.

Ringrazio ogni Comunità che, nella vita quotidiana, cerca di dare il meglio di sé, ed essere come la “casa di Marta, Maria e Lazzaro”, casa di accoglienza, di gioia e di riposo, specialmente per tutti coloro che vengono da noi affaticati dai loro fardelli. Facciamo della nostra vita una presenza viva di amore che si offre senza misura.

ir. Ianessa Gomes Barros

Leave a Comment