Festa di sant’Angela Merici

27
Gen

27 gennaio 2020. Ogni anno le orsoline di tutto il mondo festeggiano Angela, la donna che nel 1500 desiderando consacrarsi a Dio completamente, chiese ed ottenne di potersi consacrare senza diventare monaca di clausura. Nacque così, da questa intuizione profonda, un progetto più ampio che rese Angela madre di altre giovani desiderose di consacrarsi, ma rimanendo nel mondo e prese corpo la “Compagnia di sant’Orsola”.

Venne scelta Orsola, martire per la fede insieme ad altre compagne, come custode della nuova opera che stava nascendo e che nacque il 25 novembre, giorno di santa Caterina d’Alessandria, altra santa alla quale Angela affidò questo progetto ben più grande di quanto lei potesse immaginare.

Anche noi suore orsoline SCM siamo figlie della spiritualità di Angela, la stessa che Giovanna Meneghini, nostra fondatrice, visse per vent’anni come orsolina secolare (cioè della Compagnia di sant’Orsola) prima di fondare la comunità di sorelle, noi.

Ecco perché ogni anno siamo in festa in questo giorno che è memoria grata della nostra storia di fede, una storia della salvezza ricca di donne capaci di entrare pienamente in alleanza col Dio della vita per dare corpo con Lui a nuove realtà.

Pregate affinché Dio non abbandoni la Sua Chiesa ma la voglia riformare come a Lui piace. 

Sant’Angela, ricordo n. 71

Gloriosa nostra Madre e Protettrice, Sant’Angela Merici, 

che nella visione della mistica scala hai compreso la tua singolare vocazione 

e hai dato vita ad una forma nuova di consacrazione a Cristo, unico Sposo, 

aiutaci a rinnovare nel mondo e nella Chiesa l’ideale e la condizione della verginità per il Regno dei cieli.

Angela Santa, contemplativa nel mondo e discepola del Verbo, 

continua oggi presso di noi la tua testimonianza evangelica

nella libertà dello spirito e nella sapienza del cuore.

Sulle orme di Madre Giovanna, nostra Fondatrice,

accogliamo i tuoi insegnamenti e vogliamo seguire Gesù, Servo obbediente del Padre.

La tua materna intercessione ci aiuti ad essere docili e fedeli alla Chiesa,

nella sicurezza dell’antica strada e nel profetico servizio di una vita nuova. 

Leave a Comment