DALL’OBIEZIONE DI COSCIENZA AL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

Si è svolto ieri, mercoledì 28 ottobre, presso la sede del centro studi Presenza Donna, il secondo incontro di formazione generale che vede coinvolte noi ragazze del Servizio Civile. L’incontro formativo ha visto la presenza di due importanti momenti: al mattino l’incontro con Giovanni Giuliari (ex obiettore di coscienza, già Assessore alla famiglia e alla pace del Comune di Vicenza) e al pomeriggio la presentazione del centro studi Presenza Donna a cura di Giovanna (la volontaria che presta servizio in quella sede) e la presentazione delle figure femminili a fondamento della Congregazione delle Suore Orsoline SCM a cura di Sr. Maria Luisa Bertuzzo (formatrice della Congregazione).

Giovanni Giuliari, a partire dalla sua esperienza di obiettore di coscienza, ci ha parlato di come a partire da quest’ultima si è arrivati al servizio civile nazionale, tracciandone un’evoluzione storica: ci ha parlato di Pietro Pinna, primo obiettore di coscienza italiano che nel 1948 rifiuta di svolgere il servizio militare; di Giuseppe Gozzini, il primo obiettore cattolico, che nel 1962 rifiuta di indossare la divisa militare in nome della sua Fede; fino ad arrivare, passando attraverso altre piccole e grandi tappe, alla legge 772 del 1972 che sancisce che l’obiezione di coscienza può essere fatta per motivi morali, religiosi e filosofici e istituisce il servizio civile sostitutivo: è questa la legge che permette a Giovanni Giuliari di diventare obiettore di coscienza, scelta che segna profondamente la sua vita e lui stesso dice “il servizio civile mi ha insegnato ad essere obiettore nella vita”.

Nella seconda parte della mattinata, sempre a partire dal suo vissuto, Giovanni Giuliari ci ha parlato di forme di cittadinanza e solidarietà, di strumenti di democrazia, partecipazione e cittadinanza attiva.

Al pomeriggio Giovanna ha ben pensato di metterci alla prova con una caccia al tesoro per farci scoprire il centro studi Presenza Donna, raccontandoci attraverso dei divertenti giochi che cosa concretamente fa il centro studi, e che cosa fa lei all’interno, spiegandoci anche molte cose sulla vita di Elisa Salerno.

E per finire abbiamo piacevolmente ascoltato Sr. Maria Luisa, che ci ha parlato delle due donne che stanno all’origine della Congregazione: Sant’Angela Merici e Giovanna Meneghini.