SECONDO INCONTRO CON DONNA CHIAMA DONNA

Il 10 aprile pomeriggio noi volontarie del progetto “La rosa dei venti 2017” abbiamo accolto in Villa Savardo le operatrici di Donna Chiama Donna, le quali gestiscono anche il centro antiviolenza di Vicenza. Ci siamo trovate per parlare di una tematica che coinvolge entrambi gli enti: la prevenzione della violenza sulle donne; in merito a ciò Angela Stella, un’educatrice di Villa Savardo ha illustrato come loro intervengono per sostenere le donne vittime di violenza e come muta la vita di queste donne una volta accolte.
Nei nostri incontri fra volontari del Servizio Civile Nazionale siamo stati spesso e volentieri a Villa Savardo capendone la realtà polifunzionale, ma conoscere nello specifico com’è gestita l’accoglienza delle donne vittime di violenza è stato un momento davvero molto prezioso per percepire ancora meglio l’importanza della struttura.
Questa bellezza è stata percepita, se non amplificata, dal team di Donna Chiama Donna che ha affrontato il tema con molti quesiti e dati di fatto come, ad esempio, il senso di ingiustizia, l’abbandono, ma anche la rinascita che alcune donne possono vivere una volta accolte per essere tutelate e aiutate a riprendere in mano la loro vita.
È stato un incontro all’insegna della condivisione di esperienze e di altruismo di chi combatte ogni giorno per la parità attraverso la prevenzione della violenza e attraverso un concreto aiuto nella riabilitazione.
A cura di Laura, volontaria del Servizio Civile Nazionale